Storia di un font

Come nasce il carattere tipografico che ha permesso a Barak Obama di diventare Presidente degli Stati Uniti d’America

Quando Johann Gutenberg nel 1455 ideò la “stampa a caratteri mobili” di certo non si sarebbe mai immaginato l’evoluzione che avrebbero avuto le font.
Questo insieme di caratteri è entrato nella nostra quotidianità: che si tratti di tipografia o di web, oggi sono disponibili in gran numero e spesso la loro scelta può essere determinante nel favorire il successo di un progetto.
Tra questi, il GOTHAM.

Font Gotham Printing Gutenberg Logomathesgotham, new york, obama, lorem Ipsum

font: GOTHAM

Creato da Tobias Frere-Jones per la Hoefler & Frere-Jones nel 2000 ha sicuramente acquisito una maggiore visibilità nella campagna di propaganda politica per le presidenziali del 2008 di Barack Obama.

Il Gotham nasce dalla grande passione che Frere-Jones mostrò nei confronti delle vecchie insegne cittadine come quella posta sull’entrata del New York Port Authority Bus Terminal. Raccolse più di 3600 scatti fotografici per catturare quei caratteri che ormai andavano usurandosi sotto l’insidia del tempo.

Il Gotham prende vita dal territorio urbano ed è proprio nella fitta rete metropolitana che si impone. L’ispirazione è quella rintracciabile nei font sans-serif degli anni ’20, caratteri organizzati come architetture, nella loro visione più essenziale.

L’idea di Frere-Jones è quella di creare un font di matrice americana, che conservi i tratti di quelle epoche come la grande depressione, che avevano caratterizzato l’evoluzione delle strade di New York.

Forse sono proprio questi aspetti che hanno reso la scelta di questa font così adatta alla corsa di Obama alle Presidenziali del 2008.

Lo stesso Frere-Jones rimane sorpreso quando apprende dalla tv che lì, sui cartelli sventolati per il futuro presidente dell’America c’è proprio il Gotham.

carattere gotham con due lettere P

Il carattere di Obama

Quello che è accaduto con Obama risulta nuovo nel suo genere: un unico carattere diviene l’identità del candidato. Non è solo utilizzato per il logo, ma per tutto il coordinato, un comportamento, questo, degno di una grande azienda.

Nessuna grazia, lettere solide e ferme nella loro identità, un carattere rassicurante ma anche lungimirante, che mantiene vive caratteristiche di un tempo ormai trascorso: il giusto compromesso per non spaventare gli elettori.

Come afferma lo stesso Frere-Jones: «Mentre lo sviluppavamo, ci siamo accorti che avrebbe potuto essere molto contemporaneo, ma anche classico e quasi severo».
Questo accadde con la campagna del 2008, diversamente è stato per quella del 2012: nuove font si sono associate al Gotham che il 4 aprile del 2011 si è presentato in una nuova versione con le grazie, ideata proprio per volere del Presidente.

Sempre negli Stati Uniti il Gotham è stato scelto per simboleggiare la memoria insita nella rinascita, lo ritroviamo infatti sull’iscrizione della pietra commemorativa posta per la nuova Freedom Tower a Ground Zero, dove è stato utilizzato esclusivamente in maiuscolo.

Questa decisione ha suscitato non poche critiche, mosse da chi avrebbe preferito caratteri maiuscoli e minuscoli per umanizzarne maggiormente il senso.
È difficile attribuire tutto il merito ad un carattere, la vittoria alle elezioni va sicuramente ben oltre la scelta di un font e comunque sono convinto che tali decisioni possano influire nella percezione del messaggio, suggerirci il significato ed essere la lente attraverso la quale un concetto si esprime nel giusto “tono”.

font gotham stili

Progetto font Gotham

La campagna presidenziale di Barack Obama fu considerata come una delle più brillanti della storia americana. Alcuni attribuiscono il successo alla sua sapiente padronanza dei nuovi media, mentre altri sostengono che sono state le idee e gli obiettivi di Barack che lo hanno eletto Presidente degli Stati Uniti.

La campagna ebbe probabilmente successo per una serie di motivi, ma da un punto di vista personale, sono convinto che ha influito molto lo studio del carattere tipografico, ecco perchè vorrei condividere questo pensiero con voi.

Inizialmente, la campagna di Obama utilizzava un altro carattere tipografico chiamato Perpetua, ma affinché la campagna potesse davvero decollare, ha dovuto distinguersi dagli altri per essere memorabile e versatile.

font gotham simboli

La scelta del font doveva funzionare per ogni mezzo: televisione, social media, banner, siti web e altro. Così, quando i designer sono stati assunti per lavorare al progetto, hanno cambiato il carattere tipografico della campagna in GOTHAM, che è stato ispirato da una forma di segnaletica architettonica del XX secolo trovata a New York City.

Quindi il successo del font è dato principalmente dalla progettazione di un tipo di carattere ispirato alle lettere sparse per tutta New York che raccontavano le varie forme di segnaletica.

È interessante notare che tuttora le facciate degli edifici di New York sono adornate con un carattere che richiama al Font Gotham.

Alle primarie americane, Barack Obama e il suo GOTHAM dovettero duellare anche con le scelte degli avversari: il font scelto da Hillary Clinton fu stato il NEW BASKERVILLE, un carattere molto classico usato spesso per libri accademici sul tipo di libro inglese del XVIII secolo; Il font scelto da John McCain (repubblicano) fu l’ OPTIMA che casualmente o no è il carattere usato nel Vietnam War Memorial a Washington DC (“Memoriale dei veterani del Vietnam”).

Icona Risorse Pdf download Se vuoi scaricare l’articolo in pdf, iscriviti gratuitamente alla newsletter

Post recenti